Nova
Ambiente: Assorecuperi, rifiuti speciali vera risorsa, riutilizzarli anziche' portarli all'estero (3)
05 luglio 2019, 15:38
Milano, 05 lug - (Nova) - "Oggi - afferma Brembilla - si parla di economia circolare, di end of waste, parole magiche. Con queste attivita' potremmo veramente diminuire la quantita' di rifiuti da smaltire. Pero' non possono essere attuate perche' non ci sono i decreti attuativi che indicano con chiarezza le procedure e le modalita' con cui agire. Il nostro ministro dell'Ambiente non perde occasione per ripetere che con l'end of waste, risolveremo il problema dei rifiuti. E' vero. Ma lo stesso Ministero dovrebbe emanare i decreti che permettano di attuare queste soluzioni: molte aziende sarebbero disponibili ad acquistare materie prime seconde derivate da rifiuti. Non lo possono fare se non hanno un'autorizzazione specifica a ricevere i rifiuti". "In quasi tutti i Paesi dell'Europa - ricorda Brembilla - impianti energivori utilizzano i rifiuti come combustibile anziche' bruciare il carbone, risparmiano sull'acquisto del carbone, non inquinano, e bruciando i rifiuti, rendono un servizio alla collettivita'". "Cosa chiediamo all'Autorita' preposta? Di emanare leggi e norme - trae le conclusioni Brembilla - che permettano il riutilizzo dei rifiuti, delle materie prime seconde derivate dai rifiuti. Gli imprenditori sono disponibili ad investire nel settore, l'industria del recupero e riciclo e' un'attivita' come tutte le altre, porta lavoro, benessere e in piu' rende un servizio importante alla comunita'. Il mondo sta cambiando, il fattore climatico lo evidenzia, le materie prime iniziano a scarseggiare: non possiamo continuare a consumare il nuovo, i rifiuti sono senz'altro una causa di inquinamento, ma sono anche la nuova risorsa su cui dobbiamo puntare. Per questo chiediamo di poter lavorare, con serenita' e chiarezza: con norme che tutelino il nostro lavoro. Un lavoro importante che risparmiera' la nostra terra". (com)
NNNN

Telpress Newsreader è licenziato dalla Telpress International. Copyright © 2019. Tutti i diritti riservati